Calendario 2015 a sostegno degli alluvionati

On 28 Ottobre 2014 by SchettinoE

croverfotoTorna la simpatica e colorata squadra del calendario della Croce Verde ovadese onlus. E’ partita infatti nel fine settimana della fiera la distribuzione dell’edizione 2015. Il soggetto scelto per l’edizione di quest’anno è il romanzo, storico o fantastico, in costume o contemporaneo. Per gli scatti scelti classici come “Sherlock Holmes”, “Il signore degli anelli”, “Alice nel paese delle meraviglie”. Tante novità per l’iniziativa di quest’anno. La finalità prima di tutto. Se fino allo scorso anno i proventi erano stati destinati alle attività dell’ente, quest’anno saranno utilizzati per il sostegno delle famiglie colpite dalla recente alluvione di Castelletto d’Orba. La seconda: non solo militi nelle foto scattate per i 12 mesi, ma anche cittadini ovadesi selezionati tra il maggio e il giugno scorsi tra i tanti che hanno chiesto di partecipare.

L’idea stessa del calendario – spiegano dalla Croce Verde – era nata per alleggerire la figura del volontario e mostrare come all’interno dell’associazione c’è spazio anche per attività comuni e divertenti, momenti di socializzazione che vanno al di là del soccorso e dell’assistenza. L’ingresso di persone da fuori è un ulteriore passo e rappresenta un momento di curiosità perché spesso hanno assunto sembianze particolari. Non è così facile riconoscerli a uno sguardo superficiale”.  Su youtube è disponibile il “dietro le quinte” con le foto realizzate nelle fasi preliminari di allestimento dei costumi e delle location. La terza: il formato. Da quest’anno non è disponibile solo il classico calendario da appendere al muro ma anche “la piramide” da scrivania dell’ufficio. I volontari allestiranno lo stand per la distribuzione diretta in occasione dei mercatini dell’antiquariato di sabato 1 novembre e dell’8 dicembre, della fiera di Sant’Andrea, dei mercati ordinari di sabato 8 e 15 novembre e di sabato 20 dicembre.

Quella del calendario non è però l’unica iniziativa dell’ente a favore dei castellettesi. “Tutta l’associazione s’è mostrata molto sensibile a quanto successo – concludono Antonio Barbieri, vice presidente dell’ente – ecco perché, su richiesta dei volontari stessi, espressa in una riunione convocata per discutere di altri aspetti operativi, abbiamo deciso di rinunciare alla tradizionale cena di fine anno per destinare ulteriori risorse all’aiuto degli alluvionati. La stessa decisione l’ha presa il gruppo dell’Ados a proposito del pranzo dell’8 dicembre. E’ parso a tutti  un gesto doveroso, il consiglio ha accolto con piacere la richiesta dei volontari”.

Comments are closed.

Croce Verde Ovadese Basato sul tema Wordpress: Towfiq I.
-->