In sei mesi piu’ chilometri per le emergenze

On 18 Luglio 2013 by SchettinoE

crzLa riorganizzazione della rete sanitaria provinciale messa in atto dall’Asl Al, che di fatto ha disposto l’invio verso altri ospedali diversi da quello di Ovada della grande maggioranza dei casi trattati, ha effetti significativi anche sulla vita quotidiana della Croce Verde che si prodiga per assicurare alla popolazione ovadese il medesimo livello di assistenza. E l’impatto più facilmente verificabile si registra sulle emergenze di bassa gravità, quelle cioè gestite dalle ambulanze senza il medico a bordo. Secondo i dati raccolti, e oggetto di analisi periodica da parte dell’ente, dal 15 aprile alla fine di giugno, su 228 servizi effettuati per i cosiddetti codici verdi (media di poco inferiore ai tre al giorno), il totale dei chilometri percorsi è di 9.548. La media dei chilometri percorsi quotidianamente dall’ambulanza senza medico a bordo è passata da 75.6 a 124.

Per effetto di questa variazione, nei primi sei mesi dell’anno sono stati 17.409, poco meno di sei mila in più rispetto allo stesso periodo del 2012. Fenomeno simile si osserva anche per l’ambulanza con medico a bordo, di norma adibita alla gestione dei casi più complessi, codici gialli e rossi. Il totale dell’anno in corso parla di 12.408 chilometri percorsi contro 14.195 come naturale conseguenza della diminuzione dei servizi, da 416 a 392. Nei 77 giorni dal 15 aprile a fine giugno sono stati effettuati 190 interventi (media di 2.5 al giorno) per un totale di 7.585 chilometri. La media giornaliera è passata da 65 a 98.5.

Comments are closed.

Croce Verde Ovadese Basato sul tema Wordpress: Towfiq I.
-->